Filippo Natali, Rocco Trisolini Struttura Complessa di Pneumologia Interventistica, Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, Bologna Un ragazzo di 32 anni fu ricoverato per il trattamento emodialitico di una insufficienza renale terminale relata a ripetute pielonefriti ed idroureteronefrosi ostruttiva bilaterale. Durante il ricovero furono eseguite una Rx del torace ed una HRCT che mostrarono la presenza di numerose nodulazioni a vetro smerigliato ad estensione lobulare confluenti, specie nel lobo superiore di destra, ed un nodulo calcifico parenchimale di sinistra (Figura 1). Le ricerche sieriche risultarono negative per flogosi acuta e patologie autoimmunitarie, mentre furono rilevate ipercalcemia ed iperfosfatemia di grado moderato. Peraltro il giovane era asintomatico dal punto di vista respiratorio, immunocompetente ed apiretico. Una broncoscopia con lavaggio bronchiolo-alveolare risultò negativa per le ricerche microbiologiche e con citofluorimetria nella norma. La rianalisi delle sezioni addominali all’HRCT evidenziò come le corticali dei reni e la parete di molti vasi presentavano diffuse calcificazioni (Figura 2). Una

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In