PRO e CONTRO

Sempre biopsia nella probable UIP? CON

Luca Richeldi, Francesco Varone UOC di Pneumologia Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS Roma La fibrosi polmonare idiopatica (idiopathic pulmonary fibrosis, IPF) è una malattia polmonare fibrosante progressiva dall’andamento variabile, ma inesorabilmente infausto. La sopravvivenza media dalla diagnosi è mediamente compresa tra 3 e 5 anni (1). L’approccio diagnostico a questa condizione patologica è da sempre oggetto […] (altro…)
Di |Maggio 26th, 2020|2020, Vol.8 N.1 2020, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

Sempre biopsia nella probable UIP? PRO

Mauro Pavone, Carlo Vancheri Centro di Riferimento Regionale per le Malattie Rare del Polmone, A.O.U. “Policlinico-San Marco”, Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Università di Catania La Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF) è una patologia fibrosante a carattere progressivo gravata da una prognosi infausta (1). A causa di ciò, l’accuratezza e la precocità della diagnosi sono fondamentali per […] (altro…)
Di |Maggio 19th, 2020|2020, Vol.8 N.1 2020, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

NIV nella Fibrosi Polmonare: CON

Matteo Vigna1, Piero Ceriana2 1Unità di Pneumologia riabilitiva, ICS S. Maugeri, Pavia; 2Unità di Pneumologia riabilitiva, ICS S. Maugeri, Pavia La ventilazione meccanica non invasiva (non invasive ventilation, NIV) ha riconosciuto negli ultimi 20 anni un utilizzo crescente e sempre più diffuso con differenti indicazioni nella gestione del paziente con insufficienza respiratoria (1, 2). A seconda del contesto clinico, […] (altro…)
Di |Agosto 26th, 2019|2019, Vol.7 N.2 2019, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

NIV nella Fibrosi Polmonare: PRO

Lara Pisani, Stefano Oldani Unità Operativa di Pneumologia e Terapia Intensiva Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria, S. Orsola-Malpighi, Bologna Le pneumopatie interstiziali diffuse (ILD) sono un gruppo eterogeneo di malattie che include più di 200 entità patologiche, caratterizzate dalla presenza diffusa di infiammazione e/o fibrosi del parenchima polmonare (1). Le ILD sono malattie rare, con prognosi molto variabile […] (altro…)
Di |Agosto 19th, 2019|2019, Vol.7 N.2 2019, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

CON: utilizzo della criobiopsia nella diagnosi di interstiziopatia polmonare

Paolo Spagnolo Unità Operativa Complessa di Pneumologia Dipartimento di Scienze Cardio-Toraco-Vascolari e Sanità Pubblica, Università di Padova Le interstiziopatie polmonari (ILD) costituiscono un ampio ed estremamente eterogeneo gruppo di patologie per la maggior parte delle quali non esiste un gold standard diagnostico e terapeutico. Un’importante eccezione è la fibrosi polmonare idiopatica (IPF) per la quale esistono invece […] (altro…)
Di |Marzo 4th, 2019|2019, Vol.7 N.1 2019, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

PRO: criobiopsia polmonare nella diagnosi delle interstiziopatie polmonari diffuse

Micaela Romagnoli U.O.C. Pneumologia, Dipartimento di Medicina Specialistica e di Laboratorio, Ospedale Santa Maria Cà Foncello, Treviso Le interstiziopatie polmonari diffuse (ILD) rappresentano un’ampia ed eterogenea categoria di patologie polmonari, spesso ad eziologia sconosciuta, che richiedono frequentemente l’indicazione ad una caratterizzazione istologica durante la discussione multidisciplinare dei casi con pattern radiologico/clinico di non-definite UIP/IPF (1, 2). Fino a circa […] (altro…)
Di |Febbraio 25th, 2019|2019, Vol.7 N.1 2019, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

PRO: Ossigenoterapia nei soggetti non ipossiemici a riposo

Andrea S. Melani1, Giuseppe Insalaco2 1UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena; 2Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Biomedicina e di Immunologia Molecolare “A. Monroy”, Palermo La prescrizione di ossigenoterapia (O2-terapia) nei soggetti non gravemente ipossiemici a riposo è un argomento controverso. Proveremo a definire i pro senza considerare l’O2-terapia in fase di riacutizzazione o […] (altro…)
Di |Novembre 26th, 2018|Vol.6 N.3 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

CON: ossigenoterapia nei soggetti non ipossiemici a riposo

Maurizio Moretti U.O. di Pneumologia Azienda USL Toscana NordOvest,Ospedale Apuane, Massa Premessa L’ossigenoterapia consiste nella somministrazione di ossigeno in concentrazione maggiore di quella presente nell’aria ambiente (20,7%), allo scopo di trattare o prevenire i sintomi e le manifestazioni dell’ipossiemia arteriosa. Il trattamento con ossigeno si applica in situazioni di acuzie, per il periodo necessario a superare l’evento acuto, […] (altro…)
Di |Novembre 19th, 2018|Vol.6 N.3 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

CON – Errori critici con gli spray

Andrea S. Melani Fisiopatologia e riabilitazione respiratoria, Dipartimento vasi, cuore e torace, Policlinico le Scotte, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena INTRODUZIONE Le più comuni malattie broncopolmonari croniche, l’asma e la BPCO, hanno trattamenti farmacologici somministrati prevalentemente per via inalatoria. La terapia inalatoria offre molti vantaggi, ma è difficile da praticarsi, perché richiede il corretto impiego dell’erogatore usato per […] (altro…)
Di |Luglio 23rd, 2018|Vol.6 N.2 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

Errori critici con inalatori di polvere

Andrea Melani UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena INTRODUZIONE Il sogno di poter trattare malattie broncopolmonari inalando farmaci si è realizzato solo quando la moderna tecnologia ha prodotto erogatori in grado di portare elettivamente farmaci a livello broncopolmonare. Oggi esistono molti di questi erogatori, ma i più usati per la loro comodità di utilizzo, sono […] (altro…)
Di |Febbraio 12th, 2018|Vol.6 N.1 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti
Caricando...