PUNTO DI VISTA

Principio attivo o device: cosa si sceglie prima?

Andrea S. Melani UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena Asma e BPCO sono le malattie broncopolmonari croniche più frequenti. Si stima che circa 70 milioni di Europei soffrano di asma o di BPCO (1, 2). Asma e BPCO comportano un carico importante per la società non solo in termini di mortalità, ma anche […] (altro…)
Di |novembre 12th, 2018|Vol.6 N.3 2018, RIFLESSIONI, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Linee Guida GINA: qualcosa si muove

Leonardo Antonicelli1, Cecilia Calabrese2 1SOD Allergologia, Dipartimento di Medicina Interna, Ospedali Riuniti Ancona; 2Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, Napoli Negli ultimi 27 anni, terapia e modalità di gestione dell’asma bronchiale sono state costantemente governate dalle linee guida GINA e, nonostante qualche “mugugno” (1), la loro autorevolezza non è mai stata posta in discussione. Nel settembre 2017 due articoli, […] (altro…)
Di |luglio 9th, 2018|Vol.6 N.2 2018, RIFLESSIONI, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Mesotelioma pleurico maligno: update su diagnosi e prospettive terapeutiche

Giulia Maria Stella, Antonio Ciuffreda, Sabrina Martinello, Claudio Tirelli S.C. Pneumologia IRCCS Fondazione Policlinico San Matteo Pavia Il mesotelioma pleurico maligno (MPM) è una patologia neoplastica che origina dal mesotelio che riveste la cavità pleurica. La pleura è costituita in realtà da due membrane sierose: la pleura viscerale che riveste il polmone e la pleura parietale che […] (altro…)
Di |gennaio 29th, 2018|Vol.6 N.1 2018, RIFLESSIONI, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Asma notturno e problemi respiratori nel sonno

Alberto Braghiroli1, Giuseppe Insalaco2 1ICS Maugeri SPA SB, Divisione di Pneumologia Riabilitativa, IRCCS Veruno (NO), 2Istituto di Biomedicina ed Immunologia Molecolare “Alberto Monroy” – CNR Palermo L’asma notturno è una varietà dell’asma? Il sonno rappresenta una condizione che riduce la ventilazione al minuto (VE) e che spesso permette di evidenziare più precocemente una patologia respiratoria che diventerà clinicamente evidente […] (altro…)
Di |ottobre 16th, 2017|Vol.5 N.3 2017, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Terapia inalatoria in asma e bpco: cenni storici ed alcune considerazioni

Paola Rogliani1, Andrea S. Melani2 1Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, U.O.C. Malattie Apparato Respiratorio, Dipartimento di Medicina, Policlinico Tor Vergata, Roma, 2UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Dipartimento vasi, cuore e torace, Policlinico Le Scotte, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena INTRODUZIONE La terapia inalatoria offre una serie di vantaggi, quali la possibilità di utilizzare piccole dosi di farmaco […] (altro…)
Di |aprile 30th, 2017|Vol.5 N.2 2017, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Aderenza alla terapia inalatoria: definizione, entità del problema ed impatto

Andrea Melani UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena Paola Rogliani UOC di Malattie Respiratorie Policlinico Tor Vergata e Scuola di Specializzazione di Malattie dell’Apparato Respiratorio, Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” L’aderenza alla terapia è definibile nel grado di accordo fra quanto praticato in tema di trattamento e quanto […] (altro…)
Di |gennaio 30th, 2017|Vol.5 N.1 2017, RIFLESSIONI, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Survey “Progetto Respiro”

Angelo G. Corsico S.C. Pneumologia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, Università di Pavia Leonardo Antonicelli S.O.D. Allergologia, Dipartimento Medicina Interna, Ospedali Riuniti Ancona INTRODUZIONE Gli studi epidemiologici effettuati nella popolazione generale suggeriscono che l’asma è sottodiagnosticata e conseguentemente non trattata in maniera adeguata in molti Paesi del mondo, tra i quali l’Italia. L’Italian Study […] (altro…)
Di |gennaio 30th, 2017|Vol.5 N.1 2017, RIFLESSIONI, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Approccio farmacologico graduale incrementale e decrementale nella gestione ottimale del trattamento della BPCO

Paola Rogliani Gloria Pane, Mario Cazzola UOC di Malattie Respiratorie Policlinico, Tor Vergata e Scuola di Specializzazione di Malattie dell’Apparato Respiratorio, Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università degli studi di Roma “Tor Vergata” INTRODUZIONE Il progressivo potenziamento del trattamento nella broncopneumopatia cronico ostruttiva (BPCO) dipende dalla gravità dell’ostruzione delle vie aeree, come suggerito dalle linee guida. Tuttavia, nella […] (altro…)
Di |dicembre 25th, 2016|Vol.4 N.2 2016, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Il dolore oncologico toracico

Danilo Miotti Unita Operativa Complessa di Cure Palliative IRCCS Fondazione S. Maugeri, Istituto Scientifico di Pavia INTRODUZIONE Il tumore al polmone è la più diffusa forma di cancro al mondo con 1,61 milioni di nuovi casi all’anno (1). Al momento della diagnosi circa il 25% delle persone lamenta dolore toracico mentre la prevalenza nei pazienti affetti da tumore […] (altro…)
Di |luglio 18th, 2016|Vol.4 N.1 2016, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Aerosolterapia con nebulizzatori

Andrea Melani1, Cecilia Calabrese2 1UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena; 2Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio, Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie, Seconda Università di Napoli   INTRODUZIONE La via aerosolica è utilizzata spesso per il trattamento farmacologico delle malattie broncopolmonari. Veicolando il farmaco direttamente nelle vie aeree, essa consente, rispetto alla via sistemica, un inizio d’azione […] (altro…)
Di |dicembre 20th, 2015|Vol.3 N.3 2015, PUNTO DI VISTA|0 Commenti
Caricando...