Aggiornamento • Riflessioni • Scienza

L’acronimo di ARS Pneumologica deriva dalle tre peculiarità che vorremmo caratterizzassero la rivista: aggiornamento, riflessioni e scienza. Riteniamo che possano rappresentare un cocktail accattivante per un prodotto divulgativo in cerca della propria collocazione.

Delle tre facce della rivista, quella che riteniamo centrale è la riflessione: vorremmo infatti che dalla lettura degli articoli contenuti nei numeri della rivista scaturisse una visione comprensiva dell’argomento trattato, che tenga conto di vantaggi e svantaggi, pregi e difetti, punti di forza e punti di debolezza. In definitiva, quella che viene correntemente definita una revisione critica, che non rappresenti semplicemente il punto di vista dell’autore, ma che fornisca in modo imparziale al lettore gli strumenti idonei per formulare il proprio giudizio. Scienza ed aggiornamento sono ovviamente il denominatore di partenza su cui costruiremo le nostre riflessioni.

Non è però casuale che l’acronimo derivante dalle tre anime della rivista risulti essere ARS. Maurizio Luisetti, il primo Coordinatore della rivista, ricordava che Paul Simon, grande storyteller americano, nella sua canzone Boy in the Bubble, dedicata a David Vetter (Il bimbo affetto da immunodeficienza combinata grave che trascorse la sua breve vita interamente in un ambiente sterile che ricordava una capsula spaziale), cantava che agli occhi dei profani ”…la medicina è magia e la magia è arte…”.
È indubbio che oggi solo nelle interpretazioni poetiche o nelle culture primitive, la medicina ha una connotazione magica. Dunque, arte medica (pneumologica, nel nostro caso) o scienza medica?  La scelta cade obbligatoriamente sulla scienza: la medicina dei nostri giorni  è quella basata sull’evidenza scientifica.

Siamo però altrettanto convinti che rimanga ancora uno spazio per l’arte, cioè la maestria individuale, sia manuale che intellettuale. Permetteteci perciò di continuare a considerare la medicina, sotto questo aspetto e senza nulla togliere alla scienza, anche un’espressione artistica.

ARS Pneumologica getta un ponte verso le espressioni più propriamente artistiche, come la nostra prima  copertina con un Eolo baldanzoso, disegnato da Marco Lodola.