Filippo Natali Struttura Complessa di Pneumologia Interventistica, Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, Bologna Era l’estate del 2015: quarto anno di specialità. Stavo crescendo come medico nella struttura di Pneumologia e Terapia Intensiva del Prof. Nava, curioso ed entusiasta del mondo pneumologico che mi circondava. Ma dentro fremeva un’idea che mi accompagnava da tempo: una piccola ma significativa esperienza all’estero. Gli anni della formazione in medicina li avevo affrontati come un “trattore”: nessuna distrazione, non volevo perdere tempo, l’unica meta era la laurea. Ma ora sentivo la necessità di provare qualcosa di nuovo. Tutto il mio percorso formativo, ad eccezione di un breve periodo in Inghilterra, dalle elementari all’università si era svolto nella mia amata città: Bologna. Non che mi potessi lamentare quando tortellini, amici e famiglia ti sono sempre vicini. Tuttavia ero affascinato dall’idea del confronto. Si, il confronto con qualcosa di “diverso” in ogni ambito. Ma come e dove? Cosi, senza grandi

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In