Angelo G. Corsico Fondazione IRCCS, Policlinico S. Matteo, Università degli Studi di Pavia   La spirometria è un test fisiologico che misura i volumi di aria inspirata ed espirata da un individuo in funzione del tempo. La spirometria ha un valore inestimabile come test di screening della salute respiratoria così come la pressione arteriosa fornisce importanti informazioni sulla salute cardiovascolare. È ampiamente utilizzata nella valutazione dei pazienti con sintomi respiratori e consente di individuare la presenza di difetti della ventilazione; in particolare consente di distinguere il tipo di difetto ventilatorio – ostruttivo o restrittivo – e di valutarne la gravità. Tuttavia la spirometria, da sola, non è in grado di condurre direttamente ad una diagnosi eziologica di malattia. La «spirometria semplice» consente di misurare i parametri mobilizzati durante una espirazione, lenta o forzata: in particolare, il volume espiratorio massimo nel primo secondo (FEV1), la capacità vitale (VC) e la capacità vitale forzata

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In