Elettra Aldani Scrittrice e giornalista. Editorialista di costume per Elle Italia Un rito laico. Una delle ultime, vere liturgie di massa. La celebrazione dell’ora felice, quella tra le 19 e le 21, la hora feliz degli spagnoli, l’happy hour degli anglosassoni. Aperitivo. Meno impegnativo e meno costoso di una cena, rilassante dopo una giornata di lavoro, corto abbastanza da poter scappare quando siamo stufi, o dilatabile all’inverosimile se la serata butta bene. Una ricerca (Trade Lab per Martini & Rossi) mostra che nel 2017 il trend non conosce flessione, anzi è in aumento: l’88% degli italiani fa aperitivi fuori casa, con punte del 91% nella fascia dei Millennials (quelli tra i 18 e 24 anni). L’aperitivus – letteralmente, che apre – ha una storia antica, e nasce per combattere i disturbi di inappetenza. Niente di divertente, una specie di medicina. Gli assiri utilizzavano vino di palma, i pellerossa succo d’acero

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In