Anna Laura Arca, Pietro Pirina U.O.C. di Pneumologia e Servizio di Fisiokinesiterapia, A.O.U. Sassari; Stefano Belli, Bruno Balbi U.O.C. di Pneumologia Riabilitativa, Fondazione S. Maugeri, Veruno La pneumologia riabilitativa (PR) è stata definita dalla European Respiratory Society (ERS) e dall’American Thoracic Society (ATS) come “un intervento globale basato su una approfondita valutazione clinica del paziente a cui segue un trattamento non farmacologico individualizzato che include, ma non è limitato a, un riallenamento all’esercizio fisico, attività educazionali, volte al cambiamento di stili ed abitudini di vita scorretti, finalizzati a migliorare la condizione fisica e psicologica di persone affette da malattie respiratorie croniche ed a promuovere nel lungo periodo l’aderenza al trattamento ed il miglioramento dello stato di salute” (1). La PR utilizza una varietà di tecniche volte a ridurre la dispnea, migliorare la capacità all’esercizio fisico e la qualità della vita dei pazienti con disabilità respiratoria. Tali tecniche includono: riallenamento fisico,

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In