Andrea Castelnuovo1, Giuseppe Gennari2 1Avvocato, Torino; 2Magistrato, Milano INTRODUZIONE Affinché il medico sia ritenuto responsabile, tanto in sede penale quanto in sede civile, è necessario che sussistano 4 elementi essenziali: • la condotta, che può essere commissiva (ho eseguito una manovra chirurgica sbagliata, ho somministrato una terapia o un farmaco che hanno fatto male al paziente) od omissiva (non ho effettuato quella particolare diagnosi o terapia che avrei dovuto effettuare, ho dimenticato di seguire un passaggio del protocollo); • il danno: posso aver sbagliato completamente la diagnosi o la cura, ma se non ho cagionato alcun danno al pa-ziente, non sono responsabile di alcunché; • il nesso di causa, scientificamente accertato, tra la condotta e il danno • la colpa: non rispondo del danno se non sono in colpa, ossia se il danno non dipende da una mia imperizia o negligenza o imprudenza ma dipende da caso fortuito (se durante

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In