Rocco Trisolini Struttura Complessa di Pneumologia Interventistica, Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, Bologn   La papillomatosi respiratoria si caratterizza per la crescita ricorrente di papillomi (lesioni esofitiche con base nell’epitelio respiratorio) in laringe (Figura 1), trachea (Figura 2) e, meno spesso, in altri settori del tratto aero-digestivo. La malattia è conseguenza dell’infezione dell’epitelio respiratorio da parte del papilloma virus umano (i serotipi 6 o 11 sono quelli più frequentemente coinvolti) ed il passaggio attraverso il canale del parto rappresenta il momento in cui l’infezione viene trasmessa nella vasta maggioranza dei casi (la trasmissione in utero è possibile ma rara). L’evoluzione dei papillomi è piuttosto variabile e va dalla risoluzione spontanea alla rapida progressione con ostruzione delle vie aeree talmente importante da mettere a rischio la vita del paziente; nelle forme più aggressive è possibile la trasformazione maligna di queste lesioni in carcinoma squamoso. Figura 1 Figura 2 Nel paziente tipico i papillomi tendono

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In