Andrea S. Melani U.O.C. Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Dipartimento vasi, cuore e torace, Policlinico Le Scotte, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena CASO CLINICO Un signore di 87 anni è stato dimesso dal reparto di degenza con diagnosi di insufficienza respiratoria acuta da Bronco Pneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) riacutizzato; asma bronchiale; diabete mellito; ipertensione arteriosa, aterosclerosi diffusa con pregresso ictus residuandone modesta emiparesi destra. Livello di scuola elementare, vedovo, ha un figlio che abita lontano e vive con una badante; sovrappeso, ha un grave deficit visivo e un meno evidente deficit acustico e cognitivo; prima dell’attuale ricovero da vari mesi si muoveva con rollatore per casa con aiuto. Da alcuni giorni presentava peggioramento della dispnea, tosse con escreato male estrinsecabile, non riusciva a dormire nonostante vari cuscini, anoressia; visto dal medico era prescritto un antimicrobico iniettivo e un cortisonico sistemico, ossigenoterapia a cicli a flusso non definito che andavano ad aggiungersi

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In