Andrea S. Melani UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena Asma e BPCO sono le malattie broncopolmonari croniche più frequenti. Si stima che circa 70 milioni di Europei soffrano di asma o di BPCO (1, 2). Asma e BPCO comportano un carico importante per la società non solo in termini di mortalità, ma anche di morbosità e costi. La totalità dei casi clinicamente rilevanti di asma e BPCO richiedono una terapia farmacologica regolare di mantenimento (3, 4). Oltre i ¾ dei farmaci usati come terapia di mantenimento per asma e BPCO avviene per via inalatoria (5). Questo approccio terapeutico richiede devices specifici detti inalatori in grado di portare e depositare elettivamente il farmaco in ambito broncopolmonare. Farmaci inalatori usati nella terapia di mantenimento di asma e BPCO Le principali classi di farmaci usati per la terapia inalatoria di mantenimento di asma e BPCO sono tre, come visualizzato

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In