BPCO

PRO: Ossigenoterapia nei soggetti non ipossiemici a riposo

Andrea S. Melani1, Giuseppe Insalaco2 1UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena; 2Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Biomedicina e di Immunologia Molecolare “A. Monroy”, Palermo La prescrizione di ossigenoterapia (O2-terapia) nei soggetti non gravemente ipossiemici a riposo è un argomento controverso. Proveremo a definire i pro senza considerare l’O2-terapia in fase di riacutizzazione o […] (altro…)
Di |novembre 26th, 2018|Vol.6 N.3 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

CON: ossigenoterapia nei soggetti non ipossiemici a riposo

Maurizio Moretti U.O. di Pneumologia Azienda USL Toscana NordOvest,Ospedale Apuane, Massa Premessa L’ossigenoterapia consiste nella somministrazione di ossigeno in concentrazione maggiore di quella presente nell’aria ambiente (20,7%), allo scopo di trattare o prevenire i sintomi e le manifestazioni dell’ipossiemia arteriosa. Il trattamento con ossigeno si applica in situazioni di acuzie, per il periodo necessario a superare l’evento acuto, […] (altro…)
Di |novembre 19th, 2018|Vol.6 N.3 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

ERS Statement sul Deficit di AAT

Ilaria Ferrarotti, Angelo G. Corsico SC Pneumologia, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo – Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, Università di Pavia – Centro per la Diagnosi ed il Coordinamento del registro del deficit ereditario di Alfa1-antitripsina Le malattie rare sono patologie che si trovano con prevalenza molto bassa nella popolazione. Viene considerata rara, infatti, […] (altro…)
Di |agosto 31st, 2018|Vol.6 N.2 2018, JOURNAL CLUB|0 Commenti

Errori critici con inalatori di polvere

Andrea Melani UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena INTRODUZIONE Il sogno di poter trattare malattie broncopolmonari inalando farmaci si è realizzato solo quando la moderna tecnologia ha prodotto erogatori in grado di portare elettivamente farmaci a livello broncopolmonare. Oggi esistono molti di questi erogatori, ma i più usati per la loro comodità di utilizzo, sono […] (altro…)
Di |febbraio 12th, 2018|Vol.6 N.1 2018, RIFLESSIONI, PRO e CONTRO|0 Commenti

Imaging della BPCO. La Tomografia computerizzata del torace

Gianna Camiciottoli Dipartimento di Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche “Mario Serio”, Università degli Studi di Firenze, Pneumologia e Fisiopatologia Toracopolmonare, Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Firenze INTRODUZIONE La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) si caratterizza per manifestazioni cliniche, funzionali e anatomopatologiche complesse. Per l’effetto di agenti dannosi, primo fra tutti il fumo di sigaretta, nel polmone si realizzano le alterazioni […] (altro…)
Di |dicembre 4th, 2017|Vol.5 N.3 2017, NOVITA' IN PNEUMOLOGIA|0 Commenti

Terapia inalatoria in asma e bpco: cenni storici ed alcune considerazioni

Paola Rogliani1, Andrea S. Melani2 1Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, U.O.C. Malattie Apparato Respiratorio, Dipartimento di Medicina, Policlinico Tor Vergata, Roma, 2UOC Fisiopatologia e Riabilitazione Respiratoria Dipartimento vasi, cuore e torace, Policlinico Le Scotte, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, Siena INTRODUZIONE La terapia inalatoria offre una serie di vantaggi, quali la possibilità di utilizzare piccole dosi di farmaco […] (altro…)
Di |aprile 30th, 2017|Vol.5 N.2 2017, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

I corticosteroidi nella BPCO: pro e contro

Paola Rogliani,  Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio, Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università di Roma “Tor Vergata”; Cecilia Calabrese, Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio, Dipartimento di Scienze Cardiotoraciche e Respiratorie, Seconda Università di Napoli   INTRODUZIONE La BPCO (BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva) è una malattia caratterizzata da un’aumentata o abnorme risposta infiammatoria dei polmoni a particelle inalate e gas, generalmente fumo di sigarette, cui si associa un progressivo declino della funzione polmonare. In […] (altro…)
Di |marzo 7th, 2015|Vol.3 N.1 2015, PRO e CONTRO|0 Commenti

Sindrome da overlap di asma e BPCO: aspetti epidemiologoci

Giancarlo Pesce1, Angelo Corsico2, Isa Cerveri2, Alessandro Marcon1 Roberto de Marco1 1Sezione di Epidemiologia e Statistica Medica, Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità, Università degli Studi di Verona; 2Fondazione IRCCS, Policlinico S. Matteo, Università degli Studi di Pavia   INTRODUZIONE L’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) costituiscono un importante problema di salute pubblica (1, 2) per […] (altro…)
Di |marzo 6th, 2014|Vol.2 N.1 2014, PUNTO DI VISTA|0 Commenti

Sindrome da overlap di asma e BPCO: aspetti generali

Paola Rogliani, Mario Cazzola Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” Asma e Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) sono le malattie ostruttive delle vie respiratorie più diffuse nella nostra comunità. Nella pratica clinica, discriminare dicotomicamente tra asma e BPCO non è semplice dal momento che esistono aspetti comuni a entrambe le malattie che […] (altro…)
Di |marzo 6th, 2014|Vol.2 N.1 2014, PUNTO DI VISTA|0 Commenti
Caricando...