Davide Piloni UO Pneumologia, IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia Ero all’inizio del mio secondo anno di dottorato all’Università di Pavia e con la mia tutor, la Prof.ssa Meloni, stavamo pensando che sarebbe stato importante per il mio accrescimento professionale trascorrere un ulteriore periodo all’estero dopo l’esperienza alla KU Leuven di qualche anno prima. Visto il mio continuo interesse per il trapianto di polmone e la ricerca, dopo un pomeriggio di riflessioni decidiamo di contattare il Prof Frank D’Ovidio, direttore del programma trapianti di polmone al Columbia University Medical Center (CUMC)/Presbyterian Hospital di New York, che qualche anno prima aveva già accolto una collega. Il piano originario sarebbe stato quello di passare l’ultimo anno del mio dottorato negli Stati Uniti occupandomi di ricerca su trapianto di polmone. Uso il condizionale perché la mia permanenza a New York durerà meno del previsto, ma questa è tutta un’altra storia. Una volta ottenuto il

Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente già esistente, fai il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In